Terrore del ginecologo addio, il pap test ora si fa a casa in autonomia: quanto costa e come funziona

Grande novità per le donne: arriva il pap test che si fa senza andare dal ginecologo: ecco come funzione e quale è il prezzo.

Andare dal ginecologo non è mai particolarmente piacevole, anzi, molte volte per la maggior parte delle donne è fonte di ansia e stress. Quale che sia il motivo della visita medica, anche nel caso di un semplice controllo di routine, le manovre ginecologiche possono suscitare paura e terrore.

pap test fai da te
In arrivo il pap test da fare in autonomia – ilquotidianofvg.it

In particolare, l’inserimento del divaricatore vaginale che occorre per effettuare il pap test può risultare anche molto doloroso. Sicuramente è qualcosa che si vorrebbe assolutamente evitare. Spesso infatti molte donne rimandano e preferiscono non eseguire questo esame, se non in casi di stretta necessità, proprio per il terrore che suscita.

È un momento stressante e se c’è un’alternativa sicuramente è bene accolta. La novità infatti sembra esserci: è in arrivo un test fai da te per eseguire il pap test, che si può fare comodamente a casa in piena autonomia, in una modalità più semplice e indolore. Scopriamo esattamente di cosa si tratta, come funziona e quanto costa.

Il pap test fai da te: l’esame innovativo che aiuta molte donne

È l’autotest per l’HPV e recentemente è stato approvato dalla FDA. Certamente si pone come uno strumento innovativo che può semplificare la vita delle donne. Il metodo è usato a scopo preventivo e consente di giungere ad una diagnosi precoce del papillomavirus umano.

pap test fai da te: come fare
Come si fa il pap test fai da te – ilquotidianofvg.it

La Food and Druf Administration (FDA) americana ha approvato questo test casalingo che consentirà di raccogliere autonomamente il campione per lo screening. L’azienda farmaceutica Roche ha realizzato questo strumento per rilevare la presenza di 14 tipi di genotipi di HPV ad alto rischio. Spiccano tra questi l’HPV 16 e l’HPV18 correlati alla maggior parte dei tumori che hanno un legame con l’HPV.

L’invenzione va nella direzione di combattere il cancro cervicale e il CEO di Roche Diagnostics, Matt Sause, ha affermato che l’OMS ha come obiettivo di eliminare questo tipo di cancro entro il 2030. La prevenzione è l’arma migliore per raggiungere l’obiettivo. L’autotest si pone come un incentivo e un aiuto allo screening. 

Rientra in tutta una serie di strumenti diagnostici d’avanguardia e garantendo una maggior semplicità di esecuzione, una modalità più comoda e rispettosa della privacy sarà un grande aiuto al mondo femminile. L’autotest si fa con un kit e si esegue fuori dal periodo del flusso mestruale. Bisogna seguire le istruzioni contenute nella confezione e raccogliere un campione di cellule vaginali inserendo con delicatezza il tampone e roteandolo per alcuni secondi.

Poi il campione va inserito in un apposito contenitore in dotazione e si versa il liquido rilevatore dopodiché non resta che attendere il risultato. Non è stato ancora comunicato il costo del test, ma si pensa sia una cifra accessibile e non elevata.

Impostazioni privacy