Fino a 500 euro per i docenti, possono averli proprio tutti: ecco come fare

Molti docenti italiani possono avere fino a 500 euro di bonus: ecco come funziona questo nuovo incentivo a loro dedicato.

Sono tantissimi gli italiani che hanno deciso di intraprendere la strada dell’insegnamento. Si tratta sicuramente di un bellissimo impiego: insegnare ad alunni o studenti è una vera e propria missione di vita. Molti dei docenti che insegnano nelle scuole italiane sono però precari, ovvero hanno un contratto a tempo determinato.

Insegnante a scuola
Bonus da 500 euro per i docenti – Foto Web365 Srl – Ilquotidiano fvg.it

Vista la precarietà del loro lavoro che il legislatore ha previsto per loro una Carta Docenti, ovvero un bonus di 500 euro per lo sviluppo professionale. Si tratta di una carta ricaricata che permette agli insegnanti di effettuare gratuitamente vari acquisti inerenti al loro lavoro. Vediamo allora chi può fare domanda per la Carta Docenti e cosa si può acquistare.

Carta Docenti: come funziona il bonus da 500 euro per gli insegnanti

Per avere diritto alla Carta Docenti nel 2024 è necessario aver svolto l’attività di supplente per almeno 150 giorni nell’anno scolastico 2023-2024. Ciò vale sia per i docenti con contratto scaduto il 31 agosto 2024, sia per quelli con contratto scaduto il 31 maggio 2024. Gli insegnanti che soddisfano i requisiti di idoneità non devono compiere alcuna azione per attivare la Carta Docenti.

Professoressa a scuola
Cosa si può acquistare con la Carta Docenti – Foto Canva – Ilquotidianofvg.it

La Carta è infatti stata attivata automaticamente il 4 dicembre 2023. Per poter utilizzare la carta sarà però necessario registrarsi sul portale https://www.cartadeldocente.istruzione.it/ utilizzando le proprie credenziali SPID o CIE. Una volta effettuato l’accesso potrai creare dei voucher per spendere il bonus.

La Carta Docenti può essere utilizzata per acquistare una varietà di beni e servizi legati allo sviluppo professionale, tra cui: libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste hardware e software; per l’iscrizione a corsi di aggiornamento e qualificazione professionale, tenuti da enti accreditati dal MIUR e per l’immatricolazione a corsi di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico, corsi post-laurea o master universitari, attinenti al profilo professionale.

Inoltre la carta può essere utilizzata per l’acquisto di biglietti per l’ingresso a teatri, cinema, musei, mostre, eventi culturali e spettacoli dal vivo e iniziative coerenti con le attività del PTOF e del PNFD, ovvero individuate nell’ambito del piano formativo triennale delle scuole e del Piano formativo nazionale, di cui all’articolo 1, comma 124, della legge n. 107 del 2015 (la cosiddetta “Buona Scuola”).

Al contrario, la Carta Docenti non può essere utilizzata per l’acquisto di smartphone e altri dispositivi hardware o software il cui scopo principale è la comunicazione elettronica; toner, cartucce, stampanti, chiavette USB, videocamere, macchine fotografiche, videoproiettori ed altri componenti parziali di dispositivi elettronici.

La Carta Docenti potrà essere utilizzata dalla data di attivazione (4 dicembre 2023) fino al 31 agosto 2024. Gli insegnanti che non hanno ricevuto la Carta Docenti o sono stati esclusi dal beneficio possono comunque presentare domanda contattando un sindacato o uno studio legale per ulteriori informazioni.

Impostazioni privacy