Atalanta-Juventus, è il giorno della finale di Coppa Italia

È arrivato il grande giorno della finale di Coppa Italia, Atalanta-Juventus. Per le due squadre si tratta di una gara molto delicata. Ma andiamo a scoprire qualcosa in più.

La Dea sogna di tornare a vincere un trofeo dopo tantissimo tempo, mentre i bianconeri vogliono chiudere il secondo ciclo di Allegri con almeno un successo.

Coppa Italia stasera
Atalanta-Juventus finale Coppa Italia (ANSA) IlQuotidianoFvg.it

Per prima cosa andiamo a leggere le probabili formazioni del match, con ancora alcuni dubbi da una parte e dall’altra. Gian Piero Gasperini dovrà fare a meno di Gianluca Scamacca che è squalificato, oltre agli infortunati Kolasinac e Holm. Invece Max Allegri non avrà i soliti Paul Pogba e Nicolò Fagioli, ai quali si aggiungo la squalifica di Manuel Locatelli, mentre sono recuperati Danilo, Alex Sandro e Yildis.

ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi; Djimsiti, Hien, Scalvini; Zappacosta, de Roon, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners, Pasalic; De Ketelaere. All. Gasperini.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; Gatti, Bremer, Danilo; McKennie, Cambiaso, Nicolussi Caviglia, Rabiot, Iling Junior; Vlahovic, Chiesa. All. Allegri.

Atalanta-Juventus, le parole dei mister

Alla vigilia di Atalanta-Juventus hanno parlato entrambi gli allenatori che hanno dimostrato la grande voglia di vincere una Coppa Italia che rappresenterebbe un successo davvero importante.

sfida atalanta juventus
Atalanta Juventus parlano i mister (ANSA) IlQuotidianoFvg.it

In conferenza stampa Gian Piero Gasperini ha specificato: “La Coppa Italia per noi era l’unico trofeo possibile a inizio stagione, perché Champions e Scudetto sono troppo oltre le nostre possibilità. È la terza volta in cinque anni, siamo testardi e insistiamo. Era difficile pensare all’Europa League, ma questi ragazzi sono stati splendidi con un percorso davvero incredibile. Manca l’ultimo miglio, il percorso è stato straordinario e abbiamo voglia di vincere“.

Anche Max Allegri ha detto la sua: “Dovremo essere bravi e fortunati per vincere, ma l’obiettivo prefissato dalla società era quello di raggiungere la qualificazione in Champions League. Indipendentemente da tattica e tecnica ci vorrà disponibilità in campo per vincere più duelli possibili. Sappiamo che ci sono momenti di difficoltà in ogni partita e dovremo controbattere nel migliore dei modi. Abbiamo il 50% di possibilità di vincere, devi essere bravo a portare l’episodio dalla tua parte sapendo che con loro le partite non finiscono mai“.

La gara vedrà il fischio d’inizio a partire dalle 21.00 con messa in onda su Canale 5 con due squadre che proveranno a sfidarsi in un match davvero pieno di possibilità interessanti visti i giocatori messi in campo. Vedremo chi sarà in grado di vincere una gara che si spera sia piena di emozioni in grado di stupire anche chi non tifa una delle due squadre.

Impostazioni privacy