') document.write('') document.write('') document.write('

LA TARES E’ UN PO’ PIU’ CARA, MA IL COMUNE VIENE IN AIUTO

La commissione Bilancio e Programmazione ha approvato ieri la nuova Tariffa del Tributo Comunale sui Rifiuti e Servizi per l’anno 2013. La Tares che sostituisce le precedenti Tarsu e Tia, è in vigore dal primo gennaio 2013 per effetto del decreto Salva Italia emanato dal Governo Monti, per cui anche i Comuni hanno dovuto tempestivamente adeguarsi al recepimento della nuova normativa. Il nuovo metodo prevede un sistema di calcolo dei coefficienti che va a penalizzare soprattutto certe categorie di esercizi pubblici e commerciali, e per cui il Comune di Udine ha deciso di intervenire con 300 mila euro in bilancio, per compensare i disequilibri e pagare per conto dei contribuenti una parte dell’aumento. Ciò nonostante tutti i cittadini si troveranno in bolletta 30 centesimi in più al metro quadro, per effetto dell’imposta statale sui servizi indivisibili, l’Isi, di cui si costituisce appunto la Tares. «L’entrata del Comune proveniente dalla tariffa resterà inalterata – ha tenuto a precisare ieri in commissione l’assessore Lorenzo Croattini – in quanto andrà a coprire solo il costo effettivo che dovremo pagare per il servizio alla Net. Per l’Isi non possiamo fare nulla, è una tassa statale e i Comuni vengono usati dallo Stato solo come esattori dei cittadini, senza alcun potere. Nulla dell’Isi entrerà nelle casse del Comune, ma andrà direttamente a Roma» Saranno sempre due le rate annuali previste, ma il pagamento della prima «non verrà richiesto prima di settembre ottobre». Non ci sarà nessun cambiamento invece, rispetto al 2012, per quanto ti riguarda le aliquote l’Imposta Municipale Unica (IMU): il Comune di Udine ha previsto solamente una riduzione dal 4,6 al 4 per mille per le Ater, e per “La Quiete” l’esonero totale dal pagamento della nuova tassa sugli immobili.

Lodo

Il Quotidiano del Friuli Venezia Giulia © 2012 All Rights Reserved
Friuli News srl, Via Antonio Bardelli 4, 33035 Torreano di Martignacco (Ud) N° iscrizione R.O.C. 16111
Direzione e Redazione: Via Antonio Bardelli 4, 33035 Torreano di Martignacco (Ud) Telefono: 0432 544640
Email: redazione@ilquotidianofvg.it - Direttore responsabile: Fabio Folisi