• NEWS DAL FVG

    LUGLIO 10, 2014, 8:19 PM   ADMINTANO

    Udine e bassa friulana
    Consiglio generale della Cisl sulla crisi
    A livello regionale e provinciale la disoccupazione è aumentata nel primo trimestre 2014, superando complessivamente quota 47mila (+ 36,2% sul 2010). La ripresa dell’export (+9,7%) è positiva, ma non basta a recuperare quanto perso sinora. Il segretario generale, Roberto Muradore: «Siamo di fronte ad una ripresa minima che non porta lavoro – rivolgendosi alla Regione Fvg, aggiunge – Bene il piano Rilancimpresa, che finalmente riconosce come prioritario il manifatturiero, ma le riforme dovranno essere radicali, altrimenti la disoccupazione continuerà ad aumentare». Avviata una rete di sostegno alle nuove povertà.

    Ditenave
    Delegazione coreana
    Ieri una delegazione dell’Ambasciata di Corea ha fatto visita al Distretto Tecnologico navale e nautico del Fvg. I diversi componenti della delegazione sono stati accolti dall’ad di Ditenave, Massimo Breda, assieme ad altre autorità e istituzioni.

    Unicredit
    La formazione per la internazionalizzazione
    UniCredit e l’Ordine dei Commercialisti di Udine hanno dato il via a un piano formativo specifico per il supporto ai piani di internazionalizzazione delle imprese. So

    LUGLIO 10, 2014, 8:19 PM   ADMINTANO Udine e bassa friulana Consiglio generale della Cisl sulla crisi […]
  • MEDIOCREDITO HA BONIFICATO IERI I CONTRIBUTI CASA

    LUGLIO 07, 2014, 9:12 PM   ADMINTANO

    Contributo regionale

    La Regione comunica che sono stati sbloccati i finanziamenti per il sostegno ai mutui prima casa e  Mediocredito già ieri ha provveduto ad accreditare sui conti correnti dei beneficiari tutti i contributi annuali attesi al 30 giugno. «Si è trattato di un mero disguido tecnico – spiega Santoro – risolto in pochi giorni e del quale ci scusiamo con i cittadini.Mi auguro che questo inconveniente, risolto dagli uffici regionali in collaborazione con Mediocredito, non offuschi l’ingente sforzo che l’amministrazione regionale sta conducendo sul fronte delle politiche della casa». A partire dal 2004, con l’applicazione della legge regionale 6/2003 sono oltre 32 mila le famiglie che hanno beneficiato dei contributi regionale per l’acquisto della prima casa.

    LUGLIO 07, 2014, 9:12 PM   ADMINTANO Contributo regionale La Regione comunica che sono stati sbloccati i […]
  • CONTRIBUTI REGIONALI PER CORSI DI FORMAZIONE IN ESTETICA

    LUGLIO 9, 2014, 11:55 PM   ADMINTANO

    Contributo professionali

    Sono stati stanziati dalla regione del Friuli Venezia Giulia e del Lazio finanziamenti per i corsi di formazione professionali nel campo della ricostruzione unghie e del trucco artistico e permanente.

    Modalità

    E’ possibile usufruire del contributo per i corsi certificati dalla regione Friuli e Lazio con le aziende che hanno aderito all’iniziativa nelle due regioni.

    LUGLIO 9, 2014, 11:55 PM   ADMINTANO Contributo professionali Sono stati stanziati dalla regione del Friuli Venezia […]
  • IDEAL STANDARD ESCE DA CONFINDUSTRIA PORDENONE

    LUGLIO 04, 2014, 7:43 PM   ADMINTANO

    deal Standard ha annunciato l’uscita «dall’Unione Industriali Pordenone in maniera irrevocabile e con effetto immediato a causa delle gravi e insanabili divergenze tra la multinazionale e i vertici dell’Associazione rispetto al ruolo che Unindustria avrebbe dovuto mantenere nell’ambito della vertenza sulla chiusura dello stabilimento di Orcenico e rispetto ai gravi e ripetuti atteggiamenti circa il rispetto delle normative ambientali nello stabilimento».

    LUGLIO 04, 2014, 7:43 PM   ADMINTANO deal Standard ha annunciato l’uscita «dall’Unione Industriali Pordenone in maniera […]
  • TROPPI SCIOPERI NEL 2013 ALTA LA TENSIONE SOCIALE

    LUGLIO 01, 2014, 9:41 PM   ADMINTANO

    Il garante dell’attuazione dello sciopero, Roberto Alesse lancia un allarme: nel 2013 sono stati proclamati 2.339 scioperi in tutti i settori dei servizi pubblici essenziali. Un numero imponente alimentato dalla crisi e dai tagli alla spesa pubblica. Questa fotografia della situazione è stata fatta nella relazione presentata al Parlamento sul grado di conflittualità del Paese nei servizi essenziali: «Una situazione che contribuisce a mantenere, in Italia, la tensione sociale oltre un certo livello d’allarme, alimentata non solo dai mancati rinnovi contrattuali, ma anche da sensibili riduzioni dei livelli occupazionali». Grazie all’intervento dell’Autorità gli scioperi effettivamente posti in essere sono scesi a 666, ma questo non attenua la preoccupazione del Garante per alcuni fronti più’ caldi di lotta, dal settore raccolta e smaltimento dei rifiuti al trasporto pubblico locale fino al trasporto aereo e ferroviario.

    LUGLIO 01, 2014, 9:41 PM   ADMINTANO Il garante dell’attuazione dello sciopero, Roberto Alesse lancia un allarme: […]
  • NEWS DAL FVG

    GIUGNO 30, 2014, 7:41 PM   ADMINTANO

    Camera commercio ud
    Contributi per le fiere
    Arriva il bando camerale a sostegno della partecipazione alle fiere internazionali da parte delle Pmi del comparto industriale. Le domande di contributo vanno  inoltrate da oggi sino il 31 dicembre 2014, tramite Pec (posta elettronica certificata) all’indirizzo contributi@ud.legalmail.camcom.it. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, in conto capitale, fino al 70%. Esclusi i progetti con spesa ammissibile inferiore a 3 mila euro (al netto dell’Iva), mentre il contributo non potrà superare l’importo di 7 mila euro per progetto. L’impresa  per ottenere la liquidazione del contributo, dovrà solo presentare l’istanza con la rendicontazione della spesa, a iniziativa conclusa. Sono finanziabili le partecipazioni a fiere internazionali in Italia e all’estero, come previsto dal bando. In ambito nazionale sono finanziabili solo le partecipazioni a manifestazioni fieristiche internazionali specializzate elencate.

    Pordenone
    Distretto del Mobile di Livenza, nuovo Cda
    L’assemblea dei soci del Distretto del Mobile Livenza ha rinnovato il Consiglio di amministrazione dell’Ente.
    In particolare alla sua presidenza è stato nominato Paolo Candotti, attuale direttore di Unindustria Pordenone, che succede a Denis De Marchi.
    Consiglieri di amministrazione sono Luciano Biscontin (presidente Presotto Industrie Mobili Spa), Mariacristina Burgnich (funzionario della Provincia di Pordenone), Luca Penna (direttore di ConCentro), e Candido Cescon (consigliere comunale di Prata di Pordenone).

    Aeroporto Fvg
    La Regione approva il bilancio con riserva
    La Regione Fvg, in qualità di socio di maggioranza della Società Aeroporto Fvg S.p.A. che gestisce lo scalo di Trieste-Ronchi dei Legionari, ha dato voto favorevole sul Bilancio dell’esercizio 2013, in occasione dell’Assemblea dei soci che si è svolta oggi. Il vicepresidente Sergio Bolzonello, ha dichiarato: «Nella precedente assemblea  avevamo chiesto, prima di approvare il bilancio, una serie di approfondimenti su aspetti quali i costi del personale e delle partecipate, che oggi ci sono stati forniti. Non abbiamo mancato tuttavia di esprimere – ha aggiunto  – alcune perplessità sulla strategia complessiva di Aeroporto Fvg e in particolare sulle partecipate, in termini di rapporto tra costi e benefici. Su questo ci riserviamo ulteriori analisi». Il riferimento è alle società create per la gestione di attività specifiche (sicurezza, parcheggi, viaggi).

    GIUGNO 30, 2014, 7:41 PM   ADMINTANO Camera commercio ud Contributi per le fiere Arriva il bando […]
  • IL GIUSTIZIERE DELLE 11:15

    FEBBRAIO 13, 2014, 9:30 PM   ADMINTANO

    Promo 2014:

    Episodio 1:

    Episodio 2:

    Episodio 3:

    Episodio 4:

    FEBBRAIO 13, 2014, 9:30 PM   ADMINTANO Promo 2014: Episodio 1: Episodio 2: Episodio 3: Episodio 4:
  • TECNEST DI UDINE: LA SFIDA DI PRODURRE IN ITALIA

    «Produrre in Italia è una sfida: svantaggi e difficoltà non mancano, eppure le eccellenze riescono a imporsi nel mercato nazionale e internazionale. Il fattore comune delle aziende manifatturiere che crescono, oggi, è la capacità di distinguersi attraverso innovazione, qualità ed efficienza organizzativa: i margini si riducono ed è necessario che tutti i processi aziendali, a partire da quelli logistico-produttivi, siano ottimizzati e monitorati, anche con l’ausilio di strumenti tecnologicamente avanzati» parola di Fabio Pettarin, presidente della Tecnest di Tavagnacco, azienda specializzata nella fornitura di soluzioni informatiche e organizzative per la pianificazione, il controllo e la gestione dei processi di produzione e della supply chain (catena della fornitura). Le aziende che oggi possono vantarsi del prestigioso marchio “Made in Italy”, riescono a tenere testa all’agguerrita concorrenza nazionale e internazionale grazie non solo alla qualità dei prodotti, ma anche a una gestione accorta e innovativa. «Aziende provenienti dai settori più disparati si rivolgono a noi per aumentare la propria competitività sul mercato attraverso una gestione dei processi delle operations più flessibile, dinamica e precisa» spiega Pettarin. Tra queste: la Ser Spa di Santena (To), che produce e vende in tutto il mondo cere per l’industria e candele, la Carbosint Spa di Ghisalba (Bg), che produce componenti sinterizzati per vari settori e industrie meccaniche. «Aziende di successo, che affrontano le difficoltà della produzione in Italia».

    «Produrre in Italia è una sfida: svantaggi e difficoltà non mancano, eppure le eccellenze riescono a imporsi […]
  • MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE, EFFETTO CRISI: DOMANDE D’AMMISSIONE IN CALO

    Sembrano ormai lontani gli anni del boom, quando la carriera in corsia era il sogno comune di studenti, che dopo il diploma affollavano le aule dei test d’ingresso ai corsi di laurea di medicina e delle professioni sanitarie. Anzi, lontanissimi. É l’effetto crisi, con meno posti di lavoro nel comparto e meno giovani decidono di “provarci”. Così, oggi, il trend delle domande di ammissione è in caduta libera. Un’emorragia iniziata nel 2012, quando il numero degli aspiranti professionisti è calato del 3%, e che pare ormai inarrestabile: meno 11,5% nel 2013, 16,6% nel 2014. Non va meglio neanche a medicina e odontoiatria, che registra nel 2014 7 mila domande in meno, l’8,2 %. Tradotto, rispetto al 2013, quest’anno 24 mila studenti in meno hanno tentato la strada ospedaliera. Il tutto a parità, o quasi, di posti per bando. Il dato emerge dal rapporto di Angelo Mastrillo, dell’Osservatorio Conferenza nazionale sui Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie. Un crollo generalizzato di fiducia nel futuro garantito dal camice bianco che si riflette anche in Friuli Venezia Giulia, dove quest’anno le domande di ammissione alle professioni sanitarie sono diminuite del 20%. Nel dettaglio delle singole università, Udine ha registrato un meno 18,5 %, mentre Trieste ha sfiorato il 24%. Non è andata meglio nemmeno a medicina e odontoiatria, che in regione ha perso il 12% di aspiranti dottori. Udine, infatti, ha contato 628 domande, contro le 796 del 2013; ha tenuto meglio Trieste, con una variazione minima al ribasso dell’1%.

    Ma il calo più verticale è quello del corso di laurea in infermieristica. Ambitissima solo fino a qualche anno fa, vista dai diplomati come ipoteca su un’immediata occupazione al termine del ciclo di studi. Oggi la percezione pare cambiata e, a ben vedere, con più di qualche ragione. Secondo i dati di Alma Laurea, infatti, sull’ 87% dei laureati, la percentuale di chi ha trovato un lavoro è passata dal 94% del 2007 al 63% del 2012, il 31% di meno. Ma in Friuli Venezia Giulia, il tasso occupazionale sembra tenere, nonostante uno scivolamento degli occupati a un anno dalla laurea che è passato dal 97% all’83%. A Udine e Trieste, le domande di ammissione sono diminuite rispettivamente del 24% e del 26%, mentre il tasso di occupazione si attesa intorno al 73% e all’86%. Secondo il rapporto dell’Osservatorio, nell’ambito disciplinare sanitario, gli unici corsi di laurea che mantengono l’appeal sugli studenti sono fisioterapia, ostetrica, logopedia e dietistica.

    Sembrano ormai lontani gli anni del boom, quando la carriera in corsia era il sogno comune di […]
  • CASO QUIETE. IL CENTRODESTRA: «IL CDA SI DEVE DIMETTERE»


    Sullo scandaletto dei concorsi interni, il centrodestra cittadino s’indispettisce e chiedendo a gran voce tre cose: le dimissioni del consiglio di amministrazione; un chiarimento sulla vicenda da parte del sindaco, Honsell e un’audizione in Commissione alla presenza del presidente della casa di cura, Gabriele Renzulli «uomo scelto dal sindaco» sottolinea l’opposizione (ricordiamo, infatti, che la Quiete è azienda sanitaria controllata da Palazzo D’Aronco e il presidente più tre consiglieri sono scelti direttamente dal sindaco). Inoltre i consiglieri di minoranza informano che, nel caso la Commissione “andasse deserta”, lo schieramento rappresentato da Adriano Ioan è pronto a portare la questione entro ottobre in un Consiglio comunale a richiesta straordinaria.
    «È da cinque anni che chiediamo lumi sulla gestione della Quiete – sottolineano i consiglieri – ma tutto è stato vano; nonostante le denunce che anonimi hanno inviato alla procura e alle numerose segnalazioni».
    E poi gli strali vengono lanciati nuovamente su Honsell: «Il sindaco sulla vicenda si è sempre defilato; silenzio tombale anche sulle segnalazioni alla Procura. Silenzio perfino quando la Guardia di Finanza e i carabinieri hanno sequestrato alla Quiete i libri contabili relativi al fallimento della Promoservice. E ancora silenzio sulla gestione del personale da parte della Fondazione Morpurgo-Hoffman; sulla nomina del presidente Michele Basso, durata ben poco viste le sue operazioni finanziarie giudicate speculative».
    Insomma, il messaggio finale del centrodestra, in sintesi, è questo. «Siamo a disposizione della Procura. Così come lo siamo da anni».

    Sullo scandaletto dei concorsi interni, il centrodestra cittadino s’indispettisce e chiedendo a gran voce tre cose: le […]
© 2014 il quotidiano Fvg – eventi e notizie in Friuli Venezia Giulia. All Rights Reserved.
Il Quotidiano del Friuli Venezia Giulia © 2012 All Rights Reserved Friuli News srl Email: redazione@ilquotidianofvg.it

Back to Top