') document.write('') document.write('') document.write('
renzi

Renzi e i suoi Mille giorni, riforme non affetti da “annuncite”

Follow «Mille giorni sono il tempo che ci diamo per rendere l’Italia più semplice, più coraggiosa, più competitiva. Dunque, più bella. Rendere l’Italia più bella? Impossibile, si potrebbe pensare. È già il Continua »

libera_don_ciotti

Risposta di Don Ciotti alle minacce di Riina: «lotta alla mafia è atto di fedeltà al Vangelo»

Follow «Per me l’impegno contro la mafia è da sempre un atto di fedeltà al Vangelo, alla sua denuncia delle ingiustizie, delle violenze, al suo stare dalla parte delle vittime, dei poveri, Continua »

ucraina_

Crisi in Ucraina alimenta venti di guerra in Europa

Follow In Ucraina si continua a combattere. Come riferisce il ministro della Difesa ucraino, Valeri Gheletei, truppe russe sono presenti a Donetsk e nell’aeroporto di Lugansk, dal quale le truppe di Kiev Continua »

Carlo-Cottorelli-680x365

Parla il commissario Cottarelli: Nel 2015 risparmi per 500 mln

Follow Dopo giorni di silenzio torna a parlare il commissario alla spending review, Carlo Cottarelli secondo cui nel 2015 i risparmi ottenibili dai tagli alle partecipate pubbliche ammontano a circa 500 milioni Continua »

siria

Inchiesta sugli jihadisti in Veneto, c’è anche una donna tra i sospettati

Follow C’è anche una donna tra le carte dell’inchiesta avviata dalla Procura di Venezia con l’ausilio del Ros di Padova sui reclutatori di jihadisti da inviare in Siria per combattere al fianco Continua »

Udinese, un mercato convincente Più esperienza e meno “azzardi”

Qualche nome conosciuto, una “sistematina” in tutti i reparti e i soliti giovani di grande prospettiva. É leggermente cambiata la politica societaria dell’Udinese. Rispetto alle ultime stagioni, infatti, il club di Gianpaolo e Gino Pozzo ha puntato maggiormente su giocatori già affermati, anche a livello internazionale.

La Protezione civile tra la folla di “Friuli Doc”

In rosso, corridoio 118. In verde 115

In rosso, corridoio 118. In verde 115

Piano sicurezza. Il comando dei vigili illustra punto per punto lo spiegamento di forze. Nella centrale operativa della Municipale, anche la Croce Rossa

di Lucia Burello

La notizia è questa: “Si è tenuto ieri in Questura a Udine il primo vertice sulla sicurezza in vista della manifestazione “Friuli Doc” in programma dall’11 al 14 settembre. Il vertice è stato convocato dopo la richiesta del sindaco, Furio Honsell di rinforzi da parte delle forze dell’ordine, richiesti dagli operatori di Net, Saf e Ssm. All’incontro hanno preso parte i Carabinieri, la Guardia di finanza, i Vigili del fuoco, la Polizia locale e il personale del 118”. Questa la notizia ufficiale, ma ce n’è una più ufficiosa che serpeggia per le strade della città. Quale?

Krsko, rischio sismico per la centrale nucleare

La centrale nucleare di Krsko sorge in una zona ad elevato rischio sismico: l’allarme arriva da un’analisi pubblicata sul mensile Konrad dai sismologi Livio Sirovich e Franco Pettenati dell’Ogs, Giovanni Costa e Peter Suhadolc dell’Università di Trieste.

Tutti contro la riforma sanitaria, il no di medici e sindacati

Brusca frenata per la riforma regionale della sanità. Il colpo più duro al provvedimento è arrivato ieri con la netta bocciatura al testo da parte degli ordini dei medici, chirurghi e odontoiatri delle quattro province della regione: la raffica di “no” è stata trasmessa in un documento inviato alla terza commissione, di fatto disertando l’appuntamento con l’audizione che ieri mattina attendeva i professionisti nella sede del consiglio regionale.

Lavoro nelle grandi imprese occupazione e salari al palo

I dati riferiti al mese di giugno confermano un rallentamento del calo

Occupazione ancora al palo in Italia, mentre i salari risultano addirittura in calo nelle grandi imprese italiane. È quanto risulta nella ultima rilevazione dell’Istat relativa al mese di giugno, da cui emerge il quadro poco rassicurante di un paese che non riesce a scrollarsi di dosso la crisi.

Autovie verso la proroga, Serracchiani: possibili risorse aggiuntive per la terza corsia

C’è ancora attesa per il testo definitivo del decreto “Sblocca Italia”, quello che ha suggellato la terza corsia Trieste-Venezia tra le opere strategiche per il governo, ma la presidente della Regione, Debora Serracchiani, non nasconde un certo ottimismo. Sia sulla risoluzione dei due nodi determinanti per la continuità dell’opera, i 30 milioni dallo Stato e la proroga della concessione ad Autovie Venete, sia, «perché no», dice, sulla possibilità che da Roma arrivino pure «risorse aggiuntive».

Gioie e dolori dell’agricoltura dal clima all’embargo russo

Bolzonello ha ribadito il ruolo dei fondi di rotazione e la richiesta di sostegno a Roma contro l’embargo della Russia

Il vice presidente della Regione, Sergio Bolzonello, ha diffuso una serie di notizie relative al settore primario del Fvg.
frie. Confermando lo stato di buona salute del settore agricolo in Fvg, ha ribadito l’importanza dei fondi di rotazione quale strumento creditizio di riferimento per il settore. Tra le varie criticità, la contrazione dei margini di profitto, gli effetti climatici imprevedibili.

Sale l’attesa per le decisioni di Draghi rimasto solo a combattere per l’euro

Domani la Bce annuncerà i provvedimenti per l’inflazione e deprezzare la moneta unica,  probabile l’ulteriore calo del costo del denaro, più complesso l’acquisto di titoli

Mario Draghi si appresta ad annunciare le prossime e decisive mosse per contrastare il crescente rischio di deflazione nell’area euro. In attesa del discorso di domani, gli analisti si sono sbizzariti facendo tutte le possibili previsioni sull’utilizzo dell’arsenale ancora a sua disposizione.

Inflazione ancora in calo non solo nel Belpaese

 I dati riferiti al mese di giugno indicano un rallentamento da +2,1% al +1,9%

Secondo l’ultima rilevazione dell’Ocse, nelle economie dei paesi più avanzati l’inflazione tende a rallentare ancora. L’organizzazione di Parigi ha registrato una ulteriore frenata nella dinamica dei prezzi al consumo: dal +2,1% di giugno al +1,9% di luglio. Stabile il dato rispetto a 12 mesi fa.
A pesare di più il dato riferito ai paesi dell’Eurozona: qui i prezzi sono cresciuti solo dello 0,4%, il livello più basso da ottobre 2009 a un passo dalla temuta deflazione.

Cresce il risparmio fondi comuni al top

Da gennaio a giugno cifre da record

L’industria del risparmio gestito non conosce alcuna crisi in Italia, il legame tra i risparmiatori si è ulteriormente consolidato chiudendo un semestre da record: 62,6 miliardi di euro la raccolta netta da gennaio a fine giugno.
Un legame che si basa essenzialmente sulla fiducia e, ovviamente, sui risultati conseguiti, sempre più in linea con le aspettative dell’investitore. Fiducia che è stata ribadita anche a giugno, come dimostra il saldo di 13,8 miliardi, praticamente il doppio rispetto a maggio, quando nelle casse dei gestori entrarono 7,1 miliardi.
Dal punto di vista delle scelte fatte, da gennaio la raccolta dei fondi flessibili ha rastrellato 24,2 miliardi, un contributo importante è arrivato anche dagli obbligazionari con 12,4 miliardi. Queste due tipologie hanno raccolto più di tutti anche il mese scorso, incassando rispettivamente 4 e 1,5 miliardi. Emerge una crescente prudenza sulle scelte del portafoglio investimenti, con una minore esposizione verso i mercati azionari. In termini di rendimenti, però, sono proprio questi ultimi a registrare le migliori performance: in un anno gli azionari si sono rivalutati   in media del 16,3%, con punte del 38,2 e del 23,8% per i prodotti specializzati in Italia e nell’area euro. Per gli obbligazionari e per i flessibili il guadagno nello stesso periodo è stato del 5,6 e del 7,3%.

 
 
Il Quotidiano del Friuli Venezia Giulia © 2012 All Rights Reserved
Friuli News srl, Via Antonio Bardelli 4, 33035 Torreano di Martignacco (Ud) N° iscrizione R.O.C. 16111
Direzione e Redazione: Via Antonio Bardelli 4, 33035 Torreano di Martignacco (Ud) Telefono: 0432 544640
Email: redazione@ilquotidianofvg.it - Direttore responsabile: Fabio Folisi