') document.write('') document.write('') document.write('
newspaper

————————————

Continua »

newspaper

—————————————

Continua »

newspaper

——————————

Continua »

newspaper

————————-

Continua »

newspaper

————————————

Continua »

newspaper

————————-

Continua »

Udinese, possibile cambio di modulo Strama ha provato il rombo

Prosegue a buon regime la marcia di avvicinamento alla sfida di domenica che vedrà di scena ’Udinese opposta al Chievo Verona allo stadio Friuli. La sosta per le nazionali non ha portato, come era auspicabile, il rientro di alcuni infortunati lungodegenti, anzi alla lista si è aggiunto pure Luis Muriel che dice così addio a un 2014 che non lo ha certo esaltato. Nella giornata di ieri, al centro sportivo Dino Bruseschi, hanno continuato a lavorare a parte Gabriel Silva e Albert Riera, che lasciano, quindi, ancora a corto di alternative Andrea Stramaccioni, per quanto concerne la fascia sinistra.

Udinese, Marchegiani “tifa” per Thereau: “E’ la spalla ideale di Di Natale”

Ha vestito la casacca del Chievo dal 2003 al 2005 prima di ritirarsi dal calcio giocato. Luca Marchegiani, ex portiere Brescia, Torino e Lazio – oltre che della Nazionale -, è diventato uno dei commentatori più apprezzati di Sky per la sua dialettica elegante e l’equilibrio autentico, tramandato dal campo agli studi tv. Domenica non sarà presente allo stadio Friuli per Udinese-Chievo, ma di certo guarderà l’incontro con un’attenzione particolare.

Atletica, domani il convegno a Udine. Ponchio: torniamo a investire nel talento

Chi non ha memoria, non ha futuro. Dino Ponchio, capo di gabinetto e braccio destro del presidente Alfio Giomi, cita Primo Levi per riassumere l’impegno della Fidal per ridare lustro alla regina dello sport. Ne parlerà domani pomeriggio, a Palazzo Belgrado, nel convegno organizzato dall’Ansmes di Udine “L’atletica di ieri, oggi e domani” a cui interverranno anche l’olimpionico di salto in alto e consigliere federale nazionale Alessandro Talotti, Mario Gasparetto, tecnico dello stesso Talotti e già presidente del Comitato provinciale della Fidal, l’ex campione Enzo Del Forno, Bernardino Ceccarelli, presidente della Libertas e Stefano Secco Spilimbergo, tecnico provinciale della Fidal.

Udinese, stagione “maledetta” per Muriel Il suo 2014 potrebbe essere finito

Non si può certo dire che Luis Muriel sia particolarmente fortunato. Ogni volta che l’attaccante colombiano comincia a “ingranare”, ecco che spunta un nuovo infortunio. Una storia che si ripete e che complica ulteriormente il cammino di crescita del potenziale crack bianconero.

Crisi CoopCa, vertice con i sindacati, garantite le retribuzioni

Dopo la richiesta di fallimento delle Coop operaie di Trieste, una nuova ferita fa tremare il sistema delle cooperative del Friuli Venezia Giulia.

La richiesta del concordato preventivo presentata dalla Coopca (Cooperativa Carnica di Consumo) al Tribunale di Udine getta nuove ombre sul futuro dei 650 dipendenti e sui risparmi di quasi 3 mila soci che, complice il crac di Trieste, hanno iniziato a battere cassa. Ma la crisi morde, e la liquidità scarseggia, anche per un’azienda con un fatturato da oltre 100 milioni.

Via libera ai lavori per la messa in sicurezza del Varma

Ieri a Barcis sono stati consegnati i lavori per la sopraelevazione della strada regionale della Val di Zoldo e Val Cellina finalizzati alla messa in sicurezza della viabilità compromessa dalle continue esondazioni del torrente Varma. «Confido – ha detto l’assessore regionale Maria Grazia Santoro – nella possibilità di giungere nei tempi previsti alla soluzione del problema che, ricordo, è stata condivisa con le amministrazioni locali e con i tecnici al fine di dare una risposta immediata ad una situazione particolarmente complessa e ferma da anni».

Orologi e 2 chili di oro rubato in un doppiofondo, “É l’eredita di mia nonna”. Arrestato

MaterialeGli hanno bussato alla porta perchè dovevano eseguire un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per guida senza patente e ricettazione di un motorino. Ma durante la perquisizione della casa della compagna, dov’era ospitato, è emerso molto di più: in un doppio fondo ricavato nella parete dietro un mobiletto della cucina, i poliziotti hanno trovato una cassaforte in cui erano custoditi 21.050 euro in contanti, nove orologi di lusso (di cui quattro Rolex) e circa 300 monili, per un totale di circa 2 chili di oro. Messo alle strette ha sostenuto come si trattasse dell’eredità lasciatagli dalla nonna. Una spiegazione poco convincente per gli agenti della squadra mobile di Udine, che lo tenevano d’occhio da qualche tempo nell’ambito di un’indagine relativa a una serie di furti in abitazioni ed esercizi pubblici. In manette, Mario Szilagy, 24enne di origine ungherese, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

In treno da Milano con 3 chili di hashish, tre arrestati subito dopo lo “scambio”

DSC_1078É arrivato in treno da Milano a Udine, portando uno zainetto contenente 3 chili di hashish. Giunto in stazione, ha preso l’autobus per andare all’appuntamento con i due complici. Ha consegnato la merce, lasciandola in un’auto in sosta, e allora i carabinieri sono entrati in azione arrestando tutti e tre. Si è conclusa così un’attività investigativa sviluppata in una decina di giorni dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile del capoluogo friulano. A finire in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il “corriere” Giovanni Grussu, 39 anni residente a Milano (con precedenti specifici), e due 30enni residenti a Udine: Carlo Esposito, incensurato, e Joy Fezza, con qualche segnalazione in materia di droga.

Udinese, comincia il rush finale Sei gare per chiudere bene l’anno

Con quanti punti l’Udinese si presenterà sotto l’albero di Natale? Sembra quasi prematuro porsi certi interrogativi, ma il calendario è “feroce” e non concede più tregue. Domenica, infatti, dopo la sosta per gli impegni della Nazionale, ripartirà la serie A e l’Udinese domenica pomeriggio riceverà al Friuli il Chievo di Rolando Maran. Uno scontro diretto per la salvezza… o i veri scontri diretti saranno i successivi con Milan e Inter al Giuseppe Meazza? Se dovessimo guardare solo la classifica – con i rossoneri a pari punti e i nerazzurri a meno uno – la risposta parrebbe scontata. Ma sappiamo che il ragionamento deve essere più ampio.

Autostrade, Serracchiani con Zaia: il futuro è nelle aggregazioni

Il futuro delle autostrade è nell’aggregazione delle concessionarie. La pensano allo stesso modo il governatore del Fvg Debora Serracchaini, e del Veneto Luca Zaia. Un auspicio già contenuto nel decreto Sblocca Italia, ma raccomandato pure dall’Unione Europea. L’obiettivo? Unirsi renderebbe più semplice ridurre i rincari dei pedaggi autostradali a carico dei cittadini, e – come aveva evidenziato il Ministro Lupi in una sua recente visita in Fvg – senza far ricadere sugli utenti il costo delle grandi opere. «Stiamo facendo un ragionamento a livello nazionale in linea con le indicazioni dell’Europa, la quale ci ha detto che siamo troppo frammentati come concessionari» ha detto Serracchiani, a margine dell’inaugurazione del primo lotto della terza corsia sulla A4. «Penso che la vera sfida sia quella di dare vita ad un polo autostradale, una holding, iniziando veramente a ragionare come un unico sistema autostradale tra Veneto e Friuli, e io direi di allargarlo ancora di più» ha poi confermato il governatore del Veneto. «Da parte nostra – ha aggiunto – c’è disponibilità   per tutto quello che riguarda l’attività di concertazione».

 
 
Il Quotidiano del Friuli Venezia Giulia © 2014 All Rights Reserved
Friuli News srl, Via Antonio Bardelli 4, 33035 Torreano di Martignacco (Ud) N° iscrizione R.O.C. 16111
Direzione e Redazione: Via Antonio Bardelli 4, 33035 Torreano di Martignacco (Ud) Telefono: 0432 544640
Email: redazione@ilquotidianofvg.it - Direttore responsabile: Fabio Folisi